Cattive abitudini alla guida: gli errori più frequenti

L’attenzione alla guida sicura è un argomento ricorrente e allora perché continua ad aumentare il numero di incidenti? La risposta è molto semplice perchè nonostante le numerose norme di sicurezza in vigore sono ancora tanti gli automobilisti che si distraggono alla guida. Ecco quali sono le cattivi abitudini più frequenti in auto.

Guidare a singhiozzo: accelerare o rallentare come se fossimo soli sulla strada è una pessima abitudine la regola è mantenere una velocità costante così non far impazzire chi sta dietro.

Frecce come optional: una svolta improvvisa, un sorpasso senza avvisare sono tutti errori che compromettono la sicurezza sulla strada. Le frecce non sono optional e vanno usate per evitare manovre imprevedibili.

Tallonare: qual è il motivo per cui bisogna necessariamente attaccarsi all’auto che ci precede? Un’abitudine pericolosa che infastidisce l’automobilista tallonato e potrebbe causare improvvise reazioni. Ricordiamo sempre che la distanza di sicurezza è disciplinata nel Codice della strada proprio per evitare tamponamenti.

 Gettare rifiuti dal finestrino: mozziconi di sigarette, lattine, fazzoletti, gomme da masticare evitiamo di buttarli dal finestrino.  Un italiano su tre è abituato a gettare oggetti dalla propria auto dimenticandosi che la strada è di tutti. Il mozzicone di sigaretta ad esempio buttato dal finestrino oltre che aumentare il rischio di incendi,soprattutto d’estate, è particolarmente rischioso per i motociclisti maggiormente esposti al rischio di distrazione. Rispettiamo tutti gli automobilistici e ricordiamoci che la strada è di tutti.

Utilizzare lo smartphone: leggere e-mail, rispondere a un WhatsApp sono azioni che seppur richiedono pochi secondi  distraggono chi è alla guida. Evitiamo di usare lo smartphone mentre  si guida in 10 secondi si percorrono 300 metri con l’auto in corsa quindi pochi attimi sono sufficienti a farci distrarci dalla guida.

 

Potrebbe anche Interessarti